Caduta massi 3D – GEOROCK 3D

450.00 esc. IVA

Valutato 5.00 su 5 su base di 1 recensioni
(1 recensione del cliente)

Caduta massi 3D: GeoRock 3D –  consente di effettuare l’analisi spaziale della caduta massi e di progettare, ottimizzandole, le opere di protezione. E’ dotato di un sofisticato algoritmo per l’analisi spaziale. La modellazione del versante avviene tramite un piano quotato che potrà essere importato da diversi formati o software esterni. Il versante viene discretizzato in zone omogenee aventi le stesse caratteristiche meccaniche definite tramite i coefficienti di restituzione normale e tangenziale.

Category: SKU: 16 Tag:

Descrizione

Caduta massi 3D – GEOROCK 3D

Dati richiesti
Caratteristiche del masso (peso e diametro); Topografia da fornire come coordinate XYZ o SHAPEFILE la costruzione del modello matematico viene eseguita direttamente dal programma con algoritmi di triangolazione automatica, tuttavia è possibile assegnare superfici 3D; Coefficienti di restituzione normale e tangenziale Kn, Kt per ognuno dei materiali di cui è costituita la superficie topografica; condizioni iniziali (punto di distacco, velocità iniziali e numero di massi in caduta) scelta tra analisi.

Geometria e proprietà del masso
Il masso è caratterizzato, dal punto di vista geometrico, di forma sferica con moto di rotazione attorno al baricentro, meccanicamente, dalla sua durezza e massa.

Zona di lanci
L’input della zona dei potenziali distacchi può essere effettuata direttamente nel 3D definendo per ogni possibile distacco le velocità di partenza.

Calcolo
Nel modello il moto viene supposto tridimensionale, cioè nel piano X,Y,Z con la superficie topografica discretizzata in una serie di triangoli. Il moto del masso avviene considerando il suo baricentro, o approssimato ad un ellissoide triassiale. Il modello richiede che vengano determinate due serie di parametri, una riguardante il blocco in caduta, l’altra il versante. Le informazioni fornite sono: visualizzazione grafica delle traiettorie tridimensionali, velocità ed energia ed eventuali verifiche delle barriere.

Opere di protezione
Le opere di protezione possono essere inserite direttamente nel 3D, il loro posizionamento può essere ottimizzato dalla visualizzazione grafica delle traiettorie 3D.

Barriere paramassi
E’ possibile creare un archivio di barriere paramassi ed inserirle direttamente nel tridimensionale.

Dimensionamento opere
Il dimensionamento delle opere di difesa si può effettuare con B.D. (BARRIER DESIGN), software per la progettazione e la verifica di barriere rigide ed elastiche, sviluppato da Geostru Software.

Collegamenti
Il software si interfaccia con il software TriSpace e Georock 2D.

ChangeLog

2020.16.3.650

16/07/2019

Nuova versione 2020. Aggiornato algoritmo di calcolo 3D e verifiche sulle barriere, compatibilità con windows 10, aggiornamento help e manuale

2018.16.0.550

19/10/2018

VERSIONE 2018

  • Inserita la possibilità di individuare la corrispondenza tra i grafici di traiettoria, energia ed altezza del masso.
  • Implementata la possibilità di inserire dei marker 2D e 3D sul piano quotato. Questa funzionalità è utile per rappresentare punti fiduciali a coordinate note.
  • Ottimizzato il sistema di importazione dei file ".asc", viene data la possibilità all'utente di selezionare ed effettuare la triangolazione su un numero limitato di punti .
  • Aggiornamento importante su GeoRock 3D.
  • Importazione e calibrazione di immagini raster. (Breve video).
  • Triangolazione integrata.
  • Importazioni immagini da Google Maps.
  • Modellatore 3D Integrato.

01/01/1970

01/01/1970

1 recensione per Caduta massi 3D – GEOROCK 3D

  1. Valutato 4 su 5

    Paolo (proprietario verificator)

    Programma ottimo. Bisogna essere attenti sui valori di taratura dei coefficienti di restituzione di rimbalzo per non incorrere in grossolani errori di valutazione.
    Difficoltoso gestire dei modelli con oltre 20.000 nodi di triangolazione.
    Non consente di riposizionare i blocchi con la sottostante immagine georeferenziata, in funzione 3D.
    Da implementare con la possibilità di generare aree con pendenze omogenee dando dei range assegnati.

Aggiungi Nuovo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment