In offerta

Microzonazione sismica di 2 e 3 livello

312.00 esc. IVA exp. 2021-10-15

Software per la valutazione della risposta sismica locale con metodi di livello 2 e 3. Con i metodi di livello 2 è possibile caratterizzare in maniera qualitativa vaste aree territoriali generando delle mappe indicative della pericolosità sismica con la valutazione del fattore di amplificazione tramite vari metodi tra i quali quello di Medvedv, Midorikawa-Fujiimoto e quello adottato dalla Regione Lombardia. Con i metodi di livello 3 è possibile valutare puntualmente l’effettiva amplificazione stratigrafica su di un’analisi nel dominio delle frequenze sfruttando la soluzione dell’equazione differenziale che governa il problema della propagazione di onde di taglio in un solido alla Kelvin-Voigt ed un comportamento dei terreni alla Ishibashi-Zhang.

Aggiornamento:

1) Regione Emilia Romagna – Delibera Num. 630 del 29/04/2019: ALLEGATO A2 – Tabelle e formule per la valutazione dei fattori di amplificazione sismica per le analisi del secondo livello di approfondimento e per la valutazione degli effetti topografici.
2) Regione Lombardia: «Delibera di giunta regionale 30 novembre 2011 – n. IX/2616:“Aggiornamento dei ‘Criteri ed indirizzi per la definizione della componente geologica, idrogeologica e sismica del piano di governo del territorio, in attuazione dell’art. 57, comma 1, della l.r. 11 marzo 2005, n. 12”, approvati con d.g.r. 22 dicembre 2005,n. 8/1566 e successivamente modificati con d.g.r. 28 maggio 2008, n. 8/7374”.

Manuale utente
Categorie: , SKU: 331

Descrizione

Software per la valutazione della risposta sismica locale con metodi di livello 2 e 3. Con i metodi di livello 2 è possibile caratterizzare in maniera qualitativa vaste aree territoriali generando delle mappe indicative della pericolosità sismica con la valutazione del fattore di amplificazione tramite vari metodi tra i quali quello di Medvedv, Midorikawa-Fujiimoto e quello adottato dalla Regione Lombardia. Con i metodi di livello 3 è possibile valutare puntualmente l’effettiva amplificazione stratigrafica su di un’analisi nel dominio delle frequenze sfruttando la soluzione dell’equazione differenziale che governa il problema della propagazione di onde di taglio in un solido alla Kelvin-Voigt ed un comportamento dei terreni alla Ishibashi-Zhang.

L’input dati, numerico, avviene attraverso una interfaccia grafica di chiara ed immediata comprensione. Le analisi locali possono avere come input accelerogrammi e spettri. I parametri di normativa per il confronto con gli spettri elastici possono essere importati da Geostru PS. Si possono esportare facilmente grafici relative alle analisi locali, e mappe in DXF per successivi impieghi.

Modelli di calcolo

Le amplificazioni delle analisi territoriali di livello due vengono valutate secondo i seguenti modelli di calcolo:

  • Medvedev;
  • Rapporto di impedenza sismica;
  • Midorikawa;
  • Midorikawa-Fujiimoto; Borcherdt;
  • Micro (di Giulio Riga);
  • Regione Emilia Romagna – Delibera Num. 630 del 29/04/2019: ALLEGATO A2 – Tabelle e formule per la valutazione dei fattori di amplificazione sismica per le analisi del secondo livello di approfondimento e per la valutazione degli effetti topografici.
  • Regione Lombardia: «Delibera di giunta regionale 30 novembre 2011 – n. IX/2616:“Aggiornamento dei ‘Criteri ed indirizzi per la definizione della componente geologica, idrogeologica e sismica del piano di governo del territorio, in attuazione dell’art. 57, comma 1, della l.r. 11 marzo 2005, n. 12”, approvati con d.g.r. 22 dicembre 2005,n. 8/1566 e successivamente modificati con d.g.r. 28 maggio 2008, n. 8/7374”.

L’amplificazione delle analisi locali di livello 3 viene valutate su un modello di terreno strain-dependent alla Ishibashi-Zhang

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Microzonazione sismica di 2 e 3 livello”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Ti potrebbe interessare anche