In offerta

VERIFICA RIBALTAMENTO FONDAZIONI

49.00 esc. IVA

VERIFICA RIBALTAMENTO FONDAZIONI: Il calcolo si basa sulla valutazione dell’equilibrio di corpo rigido (EQU) della fondazione infinitamente rigida (sia flessionalmente che estensionalmente) rispetto alla rotazione intorno ai lati (spigoli) del poligono di impronta (base) della fondazione poligonale sul magrone di appoggio.

Il poligono di contatto della fondazione può essere assegnato come Rettangolare, Poligonale (fino a 24 lati) inscritto in una circonferenza di raggio qualsiasi, Poligonale generico (fino a 24 lati).

COMPATIBILE CON LOADCAP 2018, IL FILE DA DECOMPATTARE NELLA CARTELLA DEL SOFTWARE LOADCAP 2018.

 

 

Descrizione

Verifica ribaltamento fondazioni

Il calcolo si basa sulla valutazione dell’equilibrio di corpo rigido (EQU) della fondazione infinitamente rigida (sia flessionalmente che estensionalmente) rispetto alla rotazione intorno ai lati (spigoli) del poligono di impronta (base) della fondazione poligonale sul magrone di appoggio. Si tratta quindi di controllare se, per rispetto ad ogni lato del poligono, il rapporto tra il momento stabilizzante ed il momento ribaltante Mstab/Mrib  sia superiore al fattore di sicurezza parziale ϒR = 1.15 (nuove NTC 2017 ed andrà a completare l’ultima colonna dell’attuale tabella 6.5.I delle NTC 2008 che in effetti non contempla affatto la verifica a ribaltamento e che pertanto potrà assumersi  ancora ϒR = 1.0 fino all’emanazione delle nuove norme).

Si tratta in definitiva di effettuare un equilibrio alla rotazione intorno ad ognuno dei lati considerandoli come una cerniera lineare fissa proiettando tutti i momenti (ribaltanti e stabilizzanti) nel piano verticale ortogonale ai singoli lati di base escludendo qualsivoglia forza di reazione del terreno (che allo stato limite di rotazione rigida infatti è privo di contatto con la fondazione).

GEOMETRIA  E PESO DELLA FONDAZIONE

Il poligono di contatto della fondazione può essere assegnato come Rettangolare, Poligonale (fino a 24 lati) inscritto in una circonferenza di raggio qualsiasi, Poligonale generico (fino a 24 lati).  Nel caso di plinto circolare basta assegnare un poligono di 24 lati per ottenere una sufficiente approssimazione.

L’altezza della fondazione da assegnare si riferisce alla distanza verticale tra l’estradosso superiore su cui vengono applicati i carichi concentrati (sforzo normale, momenti e tagli) trasmessi dalla sovrastruttura (pilastri, pali, torri eoliche etc.) ed il piano di appoggio orizzontale di impronta della fondazione sul magrone. La fondazione può avere forma parallelepipeda sia semplice che a gradoni purchè i gradoni ammettano lo stesso baricentro in pianta della base di impronta (il peso complessivo della fondazione va calcolato a parte dall’utente, compresi eventuali sovraccarichi permanenti, ed è dal programma applicato sempre nel baricentro del poligono di base). Il peso della fondazione viene poi ridotto (automaticamente durante il calcolo) tramite il coeff. di parziale ϒF = 0.9 previsto nella tabella 2.6.I NTC 2008.

Post: Verifica a ribaltamento di fondazioni superficiali.

ChangeLog

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “VERIFICA RIBALTAMENTO FONDAZIONI”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Ti potrebbe interessare anche