In offerta

Opere Di Sostegno in Terra Rinforzata

15.00 esc. IVA

(1 recensione del cliente)

Le opere in terra rinforzata e le loro applicazioni rappresentano attualmente una grande risorsa nell’ambito della progettazione e, più in generale, dell’ingegneria geotecnica, naturalistica ed ambientale. Le strutture in terra rinforzata, che combinano le proprietà e le caratteristiche del terreno e del rinforzo, trovano applicazione in una ormai ampia gamma di settori, come opere di sostegno, opere di contenimento, opere in rilevato e opere accessorie di arredo urbano. Pertanto, il manuale ‘Guida alla progettazione delle Opere di Sostegno in Terra Rinforzata’ si pone come obbiettivo quello di guidare il progettista nella fase della progettazione e di verifica, tramite cenni teorici, riferimenti normativi ed esempi pratici.

 

Genere: eBook
Lingua: Italiano
Editore: Geostru
Pubblicazione: 2017
Dimensioni: 16.5x24x2

Category:

Descrizione

Le opere in terra rinforzata e le loro applicazioni rappresentano attualmente una grande risorsa nell’ambito della progettazione e, più in generale, dell’ingegneria geotecnica, naturalistica ed ambientale. Le strutture in terra rinforzata, che combinano le proprietà e le caratteristiche del terreno e del rinforzo, trovano applicazione in una ormai ampia gamma di settori, come opere di sostegno, opere di contenimento, opere in rilevato e opere accessorie di arredo urbano. Pertanto, il manuale ‘Guida alla progettazione delle Opere di Sostegno in Terra Rinforzata’ si pone come obbiettivo quello di guidare il progettista nella fase della progettazione e di verifica, tramite cenni teorici, riferimenti normativi ed esempi pratici.

Dopo una breve introduzione, il manuale si apre con una dettagliata e minuziosa descrizione delle componenti basilari di cui sono costituite le opere in terra rinforzata. In particolare, il primo capitolo è interamente incentrato sui rinforzi siano essi di tipo sintetico sia metallico, mettendo in luce le proprietà e le performance, in termini di resistenza a trazione, che questi, interagendo con il terreno, riescono a mettere a disposizione. La resistenza a trazione (nominale e a lungo termine)  rappresenta, dunque, per i rinforzi, la caratteristica cardine da cui prescinde la buona riuscita della progettazione di questo tipo di opere: è proprio a tal riguardo che, nel corso del primo capitolo, si illustrano le principali normative di riferimento (tedesca-EBGEO, angolosassone-BS 8006, giapponese-PWRC, francese-NF P94-270 e americana AASHTO e FHWA-NHI) che regolano la valutazione della resistenza dei rinforzi, tenendo conto delle alterazioni e danneggiamenti a cui sono soggetti e le prove sperimentali a cui i materiali devono essere sottoposti (ISO TR 20432 – EN ISO 13431).

Nella progettazione di opere in terra rinforzata, ruolo fondamentale è rivestito dal rilevato strutturale e dai materiali di cui è costituito. È nel secondo capitolo, infatti, che si definiscono le caratteristiche necessarie dei materiali utilizzati per la costruzione del rilevato, dunque, la granulometria ed assortimento, il valore dell’angolo di resistenza al taglio consigliato, il tasso di umidità, pH, e il grado di addensamento prima e di compattazione poi.

Il paramento esterno rappresenta l’ulteriore parte caratteristica di un’opera in terra rinforzata. In particolare, è proprio la tipologia di paramento esterno che si sceglie che condiziona i cedimenti ammissibili della fondazione. Il terzo capitolo illustra le principali tipologie di paramento, ad unità rigide (pannelli a tutta altezza, ad altezza parziale, scatole piantatrici, a blocchi), ad unità deformabili (reti elettrosaldate in acciaio e gabbioni), ad unità compressibili e paramento rinverdibile. La versatilità delle opere in terre rinforzate, è rafforzata dalla possibilità, infatti, di realizzare opere il cui paramento è permeabile alla vegetazione e dunque in grado di essere utilizzate in ambienti antropizzati e naturali.

Il quarto capitolo affronta i problemi strutturali e i meccanismi di collasso a cui l’opera può essere soggetta in linea con le NTC: le analisi di stabilità, relative ai possibili meccanismi di collasso di un’opera in terra rinforzata, considerano sia la stabilità esterna, e dunque, globale dell’opera, intesa nel suo insieme, e sia la stabilità interna della massa di terreno rinforzato. Il capitolo è corredato da brevi esempi di calcolo in cui si progettano i rinforzi (definendo la spaziatura, la lunghezza ecc.) e si eseguono le verifiche di stabilità dell’opera.

Spesso ci si trova ad affrontare il problema della valutazione del carico limite sulle terre rinforzate in presenza di spalle di ponti, rilevati stradali, ferroviari e fondazioni su pendii. Nel quinto capitolo si vuole determinare qualitativamente l’influenza esercitata dai parametri geometrici, quali larghezza della fondazione, distanza di quest’ultima dalla cresta del pendio e rapporto di ancoraggio del rinforzo, al fine di individuarne i valori ottimali per massimizzare l’efficacia ed efficienza del rinforzi. Si descrivono gli approcci possibili a tale problema: metodi sperimentali, analisi limite, e metodi numerici agli elementi finiti (FEM).

Il sesto capitolo affronta l’aspetto pratico della posa in opera e, dunque, delle fasi cronologiche principali necessarie alla realizzazione di un’opera in terra rinforzata. La buona riuscita della stabilizzazione non è quindi semplicemente frutto di un’accurata e precisa progettazione, ma anche della cura e delle attenzioni che l’operatore tecnico specializzato mette  nelle fasi di installazione e di posa in opera: infatti, la posa in opera a regola d’arte è una condizione necessaria per non pregiudicare la funzionalità dell’opera.

1 recensione per Opere Di Sostegno in Terra Rinforzata

  1. Pasquale Fiore (proprietario verificator)

    Tratta l’argomento da tutti i punti di vista.
    Analizza il terreno, i vari tipi di rinforzi, gli aspetti tecnologici, quelli analitici.
    Utile sia per chi non ha mai affrontato questo argomento sia per chi voglia rispolverare vecchie conoscenze.

Aggiungi Nuovo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Ti potrebbe interessare anche