HYDROLOGIC RISK – Rischio idrologico

420.00 esc. IVA

Valutato 4.00 su 5 su base di 1 recensioni
(1 recensione del cliente)

Il programma Hydrologic Risk permette di determinare il rischio Idrologico-Idraulico di un bacino o di una serie di bacini tributari o sottesi di un’asta fluviale principale.
Delimitando il bacino o i bacini relativi si possono definire le caratteristiche dei coefficienti di deflusso e tempi di corrivazione del singolo bacino e conseguentemente le portate di massima piena alle sezioni considerate.

Video tutorial 1 2

Category: SKU: 23 Tag:

Descrizione

Coefficiente di deflusso Kennessey (1930)
Calcolo del Coefficiente di deflusso in funzione delle caratteristiche vegetazionali, topografiche, permeabilità e clima dell’area studiata.

Immissione dati
Il programma caratterizzato da un sistema di immissione dati che rende il lavoro semplice ed immediato: basterà importare una immagine raster e delimitare su di essa il bacino idrografico, il reticolo idrografico e le sezioni di chiusura che si intendono esaminare.

Elaborazione dei dati pluviometrici
Per ogni sezione di chiusura il programma restituisce: area bacino, altitudine media bacino, pendenza media asta principale, lunghezza asta principale, dislivello medio asta principale ecc. Ogni dato può essere modificato dall’utente per le elaborazioni successive tramite un comando di blocco dei dati.

Relativamente ad ogni bacino sotteso di una sezione di chiusura viene calcolato il coefficiente di deflusso medio con il Metodo di Kennessey e il bilancio idrologico dello stesso con la determinazione dell’evapotraspirazione.

L’elaborazione dei dati pluviometrici viene eseguita con il Metodo di Gumbel.

Portata di massima piena
Le portate di massima piena sono calcolate con metodi udometrici e statistici (razionale, TCEV).
Inoltre per ogni sezione di chiusura è possibile costruire l’andamento dell’onda di piena con il metodo di Nash o Mc Sparran

Verifica delle sezioni
Le verifiche idrauliche delle sezioni possono essere condotte in regime di moto uniforme o permanente.

Sviluppo di una carta di esondazione
Il risultato è una cartografia tematica con mappa di esondazione che definisce la possibilità di esondazione relativa ai vari tempi di ritorno calcolati con uscita grafica risultante che restituisce su base raster il pericolo di esondazione reale.

ChangeLog

2018.20.1.602

25/09/2018

Nuova versione 2018

Miglioramenti generali, correzioni di bug, compatibilità con windows 10, aggiornamento di manuale ed help

2017.20.1.508

29/05/2017

VERSIONE 2017

  • Introdotte due nuove funzioni nella sezione di calcolo: Ordina sezioni e Ricalcola quote sezioni. Per convenzione le sezioni fluviali dovevano essere assegnate in verso contrario alla direzione del moto della corrente, L' opzione introdotta "Ordina sezioni" consente di ordinare le sezioni anche se queste sono state assegnate da monte verso valle. Ogni volta che si modificano le quote dell'asta fluviale occorre digitare il comando "Ricalcola quote sezioni" il programma aggiornerà le quote adeguandole alla nuova modifica.
  • Riadattamento dello zoom sull'area di lavoro dopo le operazioni di input della sezione fluviale. Ricerca automatica della sezione di verifica nella fase di elaborazione di moto uniforme.
  • Relazione di calcolo con cenni teorici. Nuova interfaccia utente
  • Aggiunta comando elimina duplicati. Aggiunta comando elimina punti nell’intorno di un cerchio con raggio assegnato.
  • Aggiunta del comando riordina vertici Bacino. Si ricorda che: i vertici del bacino vanno immessi in senso orario. Qualora siano stati immessi in senso antiorario e’ possibile invertire la numerazione tramite il comando inverti numerazione dal menu strumenti.
  • Individuazione della direzioni delle sezioni. Ricordiamo che deve essere sempre la stessa al fine di disegnare correttamente la mappa di esondazione.
  • Nuovo comando modifica sezione: Consente di spostare le sezioni in planimetria. Quando si e’ sulla sezione da modificare con il pulsante destro del mouse e’ possibile cambiare la direzione. Attenzione le sezioni devono avere sempre la stessa direzione.
  • Importazione sezioni di alveo da DXF.
  • Calcolo della portata con metodo razionale aggiunta delle opzioni di analisi onde evitare di confondere intensità volumi e portata. Durate indipendenti dal tempo di corrivazione.
  • Nel menu visualizza, nuovo comando di visualizzazione ONLY rete idrografica.
  • Modifica sottobacini di chiusura.

01/01/1970

01/01/1970

1 recensione per HYDROLOGIC RISK – Rischio idrologico

  1. Valutato 4 su 5

    Lo Chiatto Agostino

    Non immediatamente intuitivo ma molto efficace.

Aggiungi Nuovo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.