In offerta

Utility per la geotecnica geologia idraulica – Geoutility

99.00 69.30 esc. IVA exp. 2018-11-27

Valutato 5.00 su 5 su base di 3 recensioni
(3 recensioni dei clienti)

GeoUtility comprende i seguenti applicativi: Taylor; Seismic Spectrum;Spinta; Consolidamento di Blocchi Rocciosi; Pozzi; Calcolo Coefficiente di reazione orizzontale Kh; Tiranti; Terre armate; Classificazione dei suoli;Barriere paramassi; Computo pali di fondazione; Carico limite fondazioni; Cedimenti; Converter per PC; Classificazione delle terre.

Categorie: , , SKU: 26 Tag:

Descrizione

1) Taylor
Metodo del cerchio di attrito (Taylor, 1937). Permette di ricavare l’altezza critica di uno scavo.

2) Seismic Spectrum
Calcolo di: spettri di risposta elastici delle forze orizzontali, verticali, di spostamento; spettro di progetto dello stato limite di danno; spettri di progetto per lo stato limite ultimo per le componenti orizzontali e verticali.

3) Spinta
Calcolo della spinta sulle opere di sostegno in condizione statiche e dinamiche

4) 3DFrames (calcolo ad elementi finiti di telai 3D)
Il software 3DFrames è stato sviluppato per l’analisi delle sollecitazioni di strutture composte da aste comunque orientate nello spazio (TELAI TRIDIMENSIONALI ). 3DFrames consente di realizzare l’analisi strutturale in condizioni statiche permettendo di definire geometrie strutturali di qualsiasi forma pur consentendo la generazione automatica di schemi strutturali semplici e di uso corrente (telai tridimensionali ottenuti da assemblaggio di telai piani mutuamente ortogonali). 3DFrames permette la definizione delle caratteristiche del materiale che costituisce la struttura in termini di E (modulo di elasticità normale) e di G (modulo di elasticità tangenziale). Le caratteristiche della sezione dell’elemento sono inserite in termini di area della sezione e di momenti di inerzia della sezione (Jx, Jy, Jt (momento di inerzia polare)). I carichi posso essere immessi sia concentrati nei nodi che uniformemente distribuiti sulle aste. L’applicazione permette, inoltre, di ottenere il valore degli spostamenti nel sistema di riferimento globale e il valore delle sollecitazioni nel sistema di riferimento locale dell’asta. è  possibile sfruttare una finestra di dialogo appositamente studiata per valutare con cura l’output in termini di sollecitazioni e di spostamenti. La visualizzazione della deformata elastica della struttura permette, infine, di ottenere immediatamente informazioni sulla qualità della soluzione elastica.

5) Consolidamento di Blocchi Rocciosi
Questo programma effettua l’analisi di stabilità di blocchi rocciosi fornendo il fattore di sicurezza a scorrimento e ribaltamento; consente inoltre di progettare l’intervento di consolidazione tramite tiranti o chiodi.

6) Pozzi
Le PROVE DI EMUNGIMENTO sono utilizzate per calcolare le proprietà idrauliche di un acquifero freatico o artesiano che vengono definite come trasmissività e coefficiente d’immagazzinamento.
Il programma consente di calcolare: Permeabilità, Trasmissività, Coefficiente di immagazzinamento, Raggio di azione.

7) Calcolo Coefficiente di reazione orizzontale Kh
Per l’analisi dei pali sottoposti a forze orizzontali e nella verifica a svergolamento occorre conoscere il coefficiente di reazione orizzontale. Nel seguente programma il modulo viene determinato dalla formula di Chiarugi Maia secondo tale formula il Kh funzione di: modulo edometrico, modulo elastico del palo, diametro del palo, coefficiente di Poisson.

8) Tiranti
Posizionamento, lunghezza della fondazione ed altre caratteristiche geometriche dei tiranti di ancoraggio.

9) Terre armate
I muri in terra rinforzata usano la tecnica di porre dei rinforzi, costituiti principalmente da barre, strisce metalliche, fogli di geotessile o griglie, nel terreno di riempimento con cui si realizza il muro. L’applicazione consente di eseguire le usuali verifiche di stabilità e verificare la lunghezza dei rinforzi.

10) Classificazione dei suoli
La nuova normativa tecnica in materia di progettazione antisismica ha introdotto delle importanti novità.
Per il calcolo delle strutture è stato introdotto l’uso di coefficienti per la determinazione dello spettro elastico di risposta che dipendono la classificazione dei suoli, per la definizione dell’azione sismica di progetto, in 5 categorie principali (dalla A alla E) a cui ne sono aggiunte altre 2 (S1 ed S2 per le quali sono richiesti studi speciali per definire l’azione sismica da considerare)

11) Barriere paramassi
Dimensionamento di barriere paramassi rigide ed elastiche.
Barriere paramassi rigide ed elastiche
Massimo allungamento delle funi, energia dissipata dalla rete, energia non dissipata dalla rete.
Terrapieni paramassi
Calcolo di: profondità di penetrazione, durata dell’impatto, forza d’impatto del masso, sollecitazione sulla struttura

12) Computo pali di fondazione
Computo metrico pali di fondazione, il software molto dettagliato nella stima del computo. Prevede cerchi di irrigidimento e staffatura a passo variabile tratti non staffati ecc.

13) Carico limite fondazioni
Calcolo del carico limite di fondazioni superficiali e del coefficiente di sottofondazione con i metodi di:  Terzaghi,  Meyerhof,  Hansen
Eurocode 7

14) Cedimenti
Calcolo dei cedimenti delle fondazioni superficiali e profonde.

15) Converter per PC
Software per la conversione delle unità di misura, Forze, Pressioni, Pesi, Lunghezze, Superfici, Volumi, Angoli, Euro e Coordinate Cartografiche (Da Gauss-Boaga a Geografiche – Da Geografiche a Gauss-Boaga).

Note sulla trasformazione delle Coordinate Cartografiche:

Le Formule implementate nel programma si riferiscono alla Cartografia Ufficiale Italiana con ellissoide orientato a monte Mario. Le coordinate Nord Hanno origine sull’equatore (come il sistema di riferimento europeo U.T.M.), mentre per le coordinate Est vigono le seguenti convenzioni a seconda del fuso (ciascuno di ampiezza 6°) in cui si trova il punto.

1) Fuso I: Meridiano centrale a 9°dal meridiano di Greenwich. Origine convenzionale delle coordinate EST: 1500 Km ad OVEST del Meridiano centrale.

2) Fuso II: Meridiano centrale a 15° dal meridiano di Greenwich.
Origine convenzionale delle coordinate EST: 2520 Km ad OVEST del meridiano centrale.

16) Classificazione delle terre
Proprietà indici fondamentali calcolate:

Indice dei vuoti e = volume dei vuoti riferito al volume della fase solida.
Porosità n = volume dei vuoti riferito al volume totale.
Peso di volume secco gd = rapporto tra peso dell’intero campione e volume totale.
Peso di volume saturo gsat = rapporto tra peso dell’intero campione e volume totale.
Peso specifico dei grani G = rapporto tra peso di volume della parte solida e peso di volume dell’acqua.
Contenuto d’acqua w = rapporto fra peso della fase liquida e peso della fase solida.

Changelog

2018.12.0.731

05/12/2017

Rilasciata la nuova versione delle Geoutility, nuovi moduli aggiunti: Calcolo telaio 3D, Capriate, Extreme: elaborazioni idrologiche, Carico da neve.

2017.12.0.629

17/03/2017

Versione 2016 - Nuovi moduli disponibili.

01/01/1970

3 recensioni per Utility per la geotecnica geologia idraulica – Geoutility

    Mostra le revisioni in tutte le lingue (4)

  1. Valutato 5 su 5

    Dimitri Bastoncelli (proprietario verificator)

    Ottimo supporto per le problematiche più semplici.

  2. Valutato 5 su 5

    Valerio Scrivano (proprietario verificator)

    Collezione di utilities indispensabili per valutazioni spedite e accurate. Super consigliate !!!

  3. Valutato 5 su 5

    Paolo Frongia

    molto semplice l’utilizzo
    l’avrei integrato con l’applicativo per la determinazione dei parametri sismici di base

Aggiungi Nuovo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.